Curriculum vitae

e: paolamonasterolo@gmail.com
t: (+39)339 4406002


fotografia di Filippo Armillin

--------------------------------------------------------------------------------------

Laureata in Architettura presso il Politecnico di Torino e in Arti Visive presso l'Università IUAV di Venezia, la sua ricerca si sviluppa a partire dal rapporto con il contesto territoriale, sociale e culturale. Le opere più recenti si focalizzano sull'intreccio tra la memoria individuale e la storia collettiva, oltre a approfondire una riflessione del ruolo e della fruizione dell'arte nel contesto pubblico. Alla propria ricerca artistica unisce l'esperienza maturata nell'ideazione e realizzazione di libri, materiale grafico per la stampa, così come in prodotti d'illustrazione. Attualmente lavora per la Fondazione della Comunità di Mirafiori Onlus, nella gestione e promozione delle attività culturali di una nuova struttura nel Parco Colonnetti di Torino: la Casa nel Parco.
Ha partecipato al progetto SITUA.TO ideato e curato da a.titolo e Maurizio Cilli.
La sua Tesi di laurea Art à guérir: Garutti, Schneider, Kosuth, Pomodoro, Morris, Parmiggiani, Pirri, Pistoletto, Spalletti. Nove artisti si confrontano con lo spazio medico, è stata selezionata come finalista al Premio PARC MAXXI per la storia e la critica dell?arte italiana contemporanea (terza edizione). Dal 2010 collabora con Carrozzeria Margot: una casa di produzione d'arte contemporanea.


Paola Monasterolo è un’artista la cui pratica contagia tutte le persone con cui entra in relazione: sa costruire un percorso denso di confronti, trasformazioni, capace davvero di comprendere, nel senso di “com-prendere/prendere con sè”, l’altro, l’interlocutore. Questo processo non è mai casuale e non lo sono gli interlocutori. La domanda che pone Monasterolo è sempre “alta”, così come l’attenzione nell’ascoltare la risposta. La generosità non è mai accondiscenza, mai buonismo. Al contrario la sua pratica è estremamente precisa, professionale, dove l’etica è la ricerca estetica sono basi solide e riconoscibili, per questo “raccontabili”.
Daria Carmi, curatrice del progetto Par coii bsogna semnà / Chi semina raccoglie, laboratorio di trasformazione urbana e sperimentazione di nuovi modelli produttivi a Frassineto Po.
--------------------------------------------------------------------------------------

---
FORMAZIONE:
---
ottobre 2008. Laurea specialistica in Progettazione e produzione delle Arti Visive, Facoltà di Design e Arti presso l’Università IUAV di Venezia. (110/110 con lode)

2005. Borsa per il Programma Leonardo da Vinci in Irlanda presso “Fourem Architects”, Studio di Architetti e Ingegneri, 22 Connaught Place, Wellington Road, Cork.

2004. Diploma di laurea in Scienze dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Torino.

2000. Diploma di maturità scientifica presso Liceo Scientifico Statale G.B.Vasco di Mondovì (CN)

---
WORKSHOP
---
2005-2008. Cornelia Lauf,(curatrice) Maya Bajevic, Tania Bruguera, Joseph Kosuth, Jorge Orta, (artisti); Massimo Magrì (regista pubblicitario);Marco Della Torre (architetto); Alessandra Cimatoribus (illustratrice) presso la Scuola d'Illustrazione, Comune di Sàrmede (TV); Workshop per giovani artisti “Arte e Vita nelle città” di Maria Papadimitriou a cura di Gabi Scardi (Viafarini, Milano; in collaborazione con la Triennale di Milano).

---
ESPOSIZIONI/OPERE
---
2016
Camamia, in collaborazione con Valentin Ferré, Curatela: Michela Sacchetto
Paraloup Rifugio Resistente – Rittana (CN)
Produzione: Fondazione Nuto Revelli e Kosmoki – Nuovi Mondi Festival; Con il sostegno della Compagnia di San Paolo – Progetto Torino e le Alpi

2014
Life on Ars? #2 12 Febbraio – Paola Monasterolo – La responsabilità dell’artista immerso in un sistema sociale, politico e culturale (art talk, prodotto da Kaninchen-Haus, viadellafucina Torino)

City Switch - LYON 2014, La recherche de l’eau
Galerie Tator (Lyon) in paternariato con Diogene e Artegiovane (Torino, Italia)
Residenza artistica: 01.05.14 › 28.05.14; Esposizione: 30.05.14 › 30.06.14 (opera permanente)

2013
Par coii bsogna semnà / Chi semina raccoglie, Un monumento per Frassineto Po, AL
II Ed. per un laboratorio sociale per la produzione e la fruizione dell’arte Residenza, a cura di Daria Carmi. Residenza: 17.06.12 › 24.06.12

2012
ZOOart 2012 undicesima edizione, Cuneo, a cura di associazione Art.ur

Lettere da un fronte Situa.to/Your City (25 aprile 2012), Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino, ideato e curato da a.titolo e Maurizio Cilli, promosso e sostenuto dalla Regione Piemonte, dalla Città di Torino e dalla Compagnia di San Paolo

Voglio soltanto essere amato, Progetto a cura di MAP, Sviluppo curatoriale di Gabi Scardi e Ruth Cats
*26 novembre 2011 – 5 febbraio 2012, MAGA Museo Arte Gallarate (VA)
* 18 febbraio 2012 - 8 aprile 2012, EX3 - Centro per l'arte contemporanea, Firenze


2011
Portare le cicogne a Falchera (in fase di realizzazione), Gruppo di lavoro: Stefano Olivari, atelier le balto, Christel Martinod, Paola Monasterolo; Committente: Situa.to Curatori: a.titolo, Maurizio Cilli Con il sostegno di Fondation de France

“I muri di Mirafiori” progetto maturato nell’ambito di situa.to, a cura di atitolo e Maurizio Cilli.

Artissima Lido, Torino (Internazionale d’Arte Contemporanea 4 - 6 Novembre 2011). Una produzione La Collezione di Carrozzeria Margot. (Nontiscordardime)

Insolite Parentele/Unusual Affinities, Sala Dogana Palazzo Ducale, Genova (Velieri)

VI Biennale di Pisa, centro espositivo San Michele degli Scalzi, Pisa (The Tramp III)

2010
NIETZSCHE FABRIK*****Torino
Nell’ambito di Your Time – Turin 2010 European Youth Capital, il progetto situa.to/Your City propone un evento dedicato alla città e alle sue trasformazioni viste e raccontate da 30 giovani torinesi, di nascita o di adozione.

2009
Moleskine Detour, San Francisco, CA. (Moleskine City Notebook Sul ponte di poppa. 2009/1905)

Festival “Irruzione Pubblica”, Teatro Kismet OperA, Bari. A cura di Anna Lovecchio Radice Quadrata & Nodo. (The Tricker/The Tramp, 5 disegni a china)

Progetto curatoriale. Dietro occhiali fumè, Artintown, Torino. (I lavori di Milo Adami, Andrea Dojmi, Anna Franceschini, Audrey Lam & Andrew Steen, Luca Mattei, Farid Rahimi e Debora Vrizzi giocano sulle illusioni incrociate di cinema e video)

Mostra collettiva Acqua, Galleria Conte delle Porta a Gubbio (PG), a cura di Madalena Vantaggi (Le Toule, fotografia digitale)

Mostra personale Senza Bacco Venere ha freddo, in collaborazione con Maria Zanchi, Art Vin Café, Dogliani (CN) (DOCG , 20 tavole illustrate)

Pappataci multipli d’arista di Haim Steinbach, progetto coordinato da Cornelia Lauf, IUAV, esposto e in vendita per beneficenza alla Galleria Civica di Modena, Palazzo Santa Margherita, dal 2009 dicembre

2008
Mostra collettiva Re:public!refusè: la risposta è pubblica,Tese di San Cristoforo, Venezia. A cura di Amerigo Nutolo.
(L’atelier di Vladimir, video)

2007
91ª Mostra Collettiva Giovani Artisti, Galleria di Piazza San Marco, Venezia (a cura della Fondazione Bevilacqua La Masa)
(What’s new?, manifesto)

2006
Mostra collettiva Dreams and Nightmares, Viafarini, Milano (a cura di Gabi Scardi) (city, trittico fotografico)




fotografie di Filippo Armillin (www.armellinfilippo.com)